Curiosità e dubbi sul giorno dell’intervento e sui giorni successivi.

I dubbi e le domande dei pazienti che devono affrontare per la prima volta l'impianto sono molti, ne abbiamo già parlato in un altro articolo apparso su questo blog.

L'intervento ad alcuni può spaventare ma oggi è diventato un'operazione di routine molto semplice, veloce e sicura; grazie anche a strumenti all'avanguardia che permettono al dottore di inserire l’impianto in maniera efficace effettuando una TAC prima dell’operazione.

Questo post è, quindi, una piccola guida di buone pratiche da tenere i giorni prima e dopo all'intervento.

 

La preparazione pre-impianto

Come prepararsi all'intervento?

La bocca deve essere in buone condizioni di salute: quindi i denti devono essere curati e le gengive sane perché un accumulo di batteri o un'infezione possono coinvolgere la guarigione normale e il successo degli impianti, quindi è necessario sottoporsi ad una seduta di igiene orale pre intervento.
Inoltre viene prescritto un antibiotico da assumere il giorno stesso come profilassi.
Tutte queste precauzioni fanno parte di un protocollo che seguiamo dall'inizio della nostra attività chirurgica e che ha contribuito alle altissime percentuali di successo dei nostri impianti.
Una volta eseguite queste semplici regole si è pronti per affrontare l’intervento.

 

L'allestimento della sala chirurgica.

La sala è preparata con tutte le modalità di una sala operatoria per evitare qualsiasi tipo di contaminazione: le superfici operative sono ricoperte da teli sterili, lo strumentario è rivestito da guaine così come il paziente che viene protetto da un telo sterile che lascia solo l'accesso alla bocca dove si esegue l'intervento. Anche le assistenti e il dottore indossano camici, cuffie e guanti sterili.

 

Come avviene l'inserimento dell'impianto?

Dopo aver effettuato la semplice anestesia locale si procede all'inserimento dell'impianto nell'osso, che consiste in una vite di metallo realizzata in titanio (materiale ben tollerato dall'organismo) che andrà a sostituire la radice del dente mancante su cui poi verrà successivamente inserita la corona.
La durata dell'intervento può variare dal numero di impianti da inserire, ma generalmente nel giro di un'ora l'intervento viene concluso.

Il post impianto

 

Quali attenzioni avere dopo l'intervento?

Per un buon decorso post operatorio è bene seguire queste semplici regole:

  • stare a riposo ed evitare sforzi fisici il giorno dell'intervento, ma già dal giorno successivo si potrà riprendere le normali attività;
  • applicare del ghiaccio in corrispondenza della zona operata subito dopo l'intervento, questo per attenuare eventuali gonfiori;
  • evitare di fumare;
  • nelle ore successive all'intervento non sciacquare con l'acqua per favorire la coagulazione ed evitare prolungati sanguinamenti;
  • mangiare cibi freddi e liquidi oltre che morbidi;
  • a partire dal giorno successivo lavare i denti, con lo spazzolino fornito da noi, evitando la zona operata.

Questi accorgimenti è utile seguirli fino a quando verranno rimossi i punti circa 8/10 giorni dalla data della chirurgia.
Il dottore sempre qualche ora dopo l'intervento telefona ai pazienti per sapere come stanno e qual'è la situazione della loro bocca; in vent'anni e quasi duemila interventi fatti non si è quasi mai sentito rispondere “Ho malissimo”, ”è stato un intervento dolorosissimo”... si possono contare sulle dita delle mani.
Alla rimozione dei punti, tutto si normalizza e per il periodo successivo ci si dimentica dell'impianto.

Studio Loro - dentista Biella - impianti
Studio Loro - dentista Biella - impianti

Quando si avrà il dente definitivo?

Dopo un periodo che va da uno a due mesi necessari all'osso di crescere intorno all'impianto per ancorarlo (osteointegrazione) si procede alla fase protesica. Questa consiste nel rimuovere la corona provvisoria, se è presente, e prendere l'impronta per far realizzare dal nostro laboratorio con il metodo CAD/CAM la corona o il ponte. Dopo 15 giorni verrà fissata all'impianto, con la tecnica dell'avvitamento in modo tale che l'odontoiatra possa in qualsiasi momento rimuoverle svitandole per necessità di controllo o di igiene negli anni a seguire.
Queste corone o ponti sono protesi uguali ai denti naturali come estetica, forma e ingombro!

L'ultimo accenno è doveroso farlo al tipo di impianto che da sempre utilizziamo: è di una casa produttrice svizzera che è tra le prime al mondo, per il numero di impianti venduti, per la ricerca portata avanti negli anni e per l'affidabilità dei prodotti. L'aver seguito la loro filosofia ha dato degli ottimi risultati a distanza di molti anni soprattutto per il basso numero di fallimenti implantari per perimplantite.

Per questi interventi importanti vogliamo dare ai nostri pazienti il meglio.

Iscriviti alla nostra newsletter per non perderti le ultime novità


Accetto i termini del servizio e acconsento al trattamento dei miei dati per ricevere la newsletter. Dichiaro di aver letto l'informativa sulla privacy.