Tutto ciò che c’è da sapere sullo spazzolino elettrico.

Esistono diversi tipi di spazzolini elettrici, anche se le tecnologie principali sono 2:
- Spazzolini sonici
- Spazzolini roto-oscillanti

Quando si parla di spazzolino elettrico,
che cosa si intende?

Quando ci chiedete se si puliscono meglio i denti con lo spazzolino manuale o quello elettrico, non siamo noi a dirvi che sia meglio l’uno o l’altro, ma è la letteratura scientifica a dirci che con lo spazzolino elettrico si ottengono risultati migliori rispetto a quello manuale. Quindi tutte e due le tecnologie vanno bene ma tra i due le maggiori evidenze scientifiche sono a favore del roto-oscillante.

Gli spazzolini sonici sfruttano la vibrazione e il movimento fluido-dinamico per disgregare la placca, mentre i roto-oscillanti hanno una disgregazione di tipo meccanico che unisce al movimento rotatorio sia pulsazioni che oscillazioni (tecnologia 3D).

Come si usa?

La “forza” dello spazzolino elettrico roto-oscillante, è quella che non è necessario fare alcun movimento di spazzolamento, fa tutto “lui” e bisogna solo accompagnarlo nel movimento: la testina si posiziona di piatto sul dente - nessuna piega di 45 gradi- iniziando da dove si vuole, ma meglio darsi un metodo, partendo dalla stessa zona e proseguendo dente per dente fermandosi 2 secondi per ognuno.

Quale testina?

La dimensione della testina deve abbracciare il dente, essere piccola, rotonda e prediligere una durezza sensitive (ultraThin) se si era soliti usare uno spazzolino manuale con setole morbide, altrimenti CrossAction (durezza media). La testina si cambia ogni 2-3 mesi o si decolora al passare dell’uso.

La disinfezione della testina si può fare lasciandola a bagno in collutorio di clorexidina per tutta la notte.

È preferibile non applicare il copri-testina se si è a casa, per evitare che la testina non asciughi e si formino muffe. Il copri-testina può essere usato in viaggio. Il motore, essendo impermeabile (tranne quelli a pile), viene deterso mettendolo sotto l’acqua e spazzando via i residui di dentifricio.

Evitare di utilizzare testine compatibili affinché non vada a rovinare il motore e il sensore di pressione incorporato nello spazzolino. Per l’igiene di corone e impianti non c’è una testina specifica da utilizzare: usare quella precedentemente consigliata.

Negli incisivi inferiori, nonostante uso lo spazzolino elettrico mi si forma il tartaro.
Perché?

Solo lo spazzolino non basterà mai a mantenere e completare l’igiene, per cui bisogna sempre associare lo strumento interdentale: scovolino, filo interdentale o floss.

Mio figlio può usare lo spazzolino elettrico?
E da che età?

A partire dai 3-5 anni puoi coinvolgere tuo figlio già nella scelta di uno spazzolino elettrico a batteria formato baby con testina ridotta e setole ultra morbide, che avvolga ogni dentino, rimuovendo con delicatezza la placca da tutte le superfici, compresi gli interstizi dentali più ridotti, solitamente molto difficili da raggiungere con uno spazzolino manuale.
Fai in modo che il momento della pulizia non sia solo un noioso dovere: la tecnologia degli ultimi spazzolini in commercio ha pensato proprio ai più piccoli con nuove app Disney, perché lavarsi i denti diventi un piacere.

    Iscriviti alla nostra newsletter per non perderti le ultime novità


    Accetto i termini del servizio e acconsento al trattamento dei miei dati per ricevere la newsletter. Dichiaro di aver letto l'informativa sulla privacy.